Seleziona una pagina

Coccole per mamme

Oggi è evidente il bisogno e il desiderio di confronto tra mamme, soprattutto tra neo-mamme. Il tessuto sociale si è frammentato e si fatica a trovare “l’intero villaggio” del famoso proverbio africano necessario a crescere i bambini. In assenza di una sufficiente rete di supporto post-parto, le mamme cercano il confronto e il conforto di cui necessitano per lo più sul web, navigando tra siti, blog, forum e gruppi virtuali su Facebook dove si dice tutto e il contrario di tutto, generando frequentemente smarrimento e confusione, in un momento già molto delicato per il proprio traghettamento alla genitorialità.

Si nota, inoltre, la grande concentrazione di corsi ed incontri per futuri genitori ed il totale vuoto dopo il parto.

Per venire incontro alle esigenze delle mamme, la prossimità e l’incontro in un gruppo reale possono generare ed attivare un potenziale trasformativo notevole, ogni volta che ci si mette realmente in gioco e in discussione. Ecco allora che, la funzionalità di un gruppo concreto di persone, anche se non fosse eterogeneo per differenze di età dei figli, crea circolarità di saperi e voglia di confrontarsi, mettendo in gioco le proprie abilità genitoriali, favorendo l’emersione di tutte quelle competenze latenti o meno consapevoli.

Questo progetto vuole, quindi, rappresentare un’occasione per le donne e mamme per mettersi in ascolto di se stesse e per riflettere su temi attorno alla maternità, alla genitorialità e all’infanzia sin dal dopo parto.

L’idea nasce dal desiderio di formare un gruppo per creare solidarietà, aiuto reciproco, coesioni e benessere rompendo l’isolamento in cui spesso si trovano le mamme, per poter godere di uno spazio di incontro, di relazione tra donne. L’intento del progetto è quello di offrire un contesto favorevole alla riflessione pedagogica sull’essere donna e madre.

Attraverso l’attivazione di suggestioni pedagogiche, secondo una modalità maieutica, ciascuna partecipante avrà l’occasione di misurarsi con le proprie esperienze e quelle altrui, traendo beneficio e benessere derivanti dal riconoscimento e rispecchiamento reciproco e dalla costruzione condivisa di un sapere comune.

Destinatari:

donne in attesa, mamme con bambini dagli 0 mesi ai 6 anni.

Numero di partecipanti:

fino a un massimo di 10. I bambini piccoli spesso sono presenti per favorire la partecipazione delle mamme, specialmente per coloro che hanno l’esigenza di allattare. Inoltre, possono partecipare i bambini fino a 2 anni di età.

Tempi e modalità:

si prevedono 6/8 incontri della durata di 1h e 30′ ciascuno, con periodicità quindicinale. 

Le tematiche attorno a cui verterà l’interesse pedagogico possono essere, a titolo esemplificativo: la gestione del tempo; l’identità femminile e la maternità; i diversi codici affettivi paterno e materno; le regole; il gioco sensoriale; allattamento e svezzamento; fratelli e sorelle; il sonno e i rituali di addormentamento.

La modalità è maieutica e partecipata in contesto laboratoriale: si utilizzano suggestioni visive attraverso immagini,  la scrittura creativa, la pittura, il gioco sensoriale e motorio per condurre le partecipanti all’espressione di Sé ed alla condivisione del proprio mondo interiore.   

Conduttrice:

Percorsi formativi 0-6 propone servizi formativi, supervisione, proposte di laboratori per bambini e per genitori