Seleziona una pagina

Traduzione a mia cura da How babies learn self control from birth to 12 months

L’acquisizione dell”autocontrollo è un processo che comincia alla nascita e continua lungo tutta l’infanzia. Ecco cosa puoi fare per favorire lo sviluppo precoce del self control

 

Per poter seguire le regole e comprendere i limiti, i bambini hanno bisogno di possedere capacità di autocontrollo. L’autocontrollo è l’abilità di far fronte a intense emozioni e fermarsi prima di fare qualcosa che vorremmo ma che non è permesso. Lo sviluppo dell’autocontrollo inizia alla nascita e prosegue attraverso tutto il ciclo vitale. I bambini piccoli imparano il self control attraverso le interazioni con i pari e la guida dei genitori ed altri adulti amorevoli.

 

I lattanti e il self control

 I neonati non vengono al mondo con self-control. Del resto, essi iniziano a sviluppare abilità per auto consolarsi – l’alba dell’autocontrollo – nei primi mesi di vita.  Per esempio, molti lattanti imparano come calmarsi succhiando il ciuccio o il pollice. Ciò li aiuta a fronteggiare l’attesa mentre la mamma si prepara a nutrirli. Qui c’è un altro esempio:

Un bambino di 9 mesi afferra il telecomando. Sta felicemente schiacciando i bottoni quando sua mamma gentilmente glielo toglie di mano e lo appoggia su uno scaffale. Gli dice: “Il telecomando non è un giocattolo tesoro. Ma cosa ne pensi di questo?” e gli dà un giocattolo con bottoni da pigiare e porticine da aprire.

 Questo bambino sta imparando l’autocontrollo perché deve accettare un oggetto sostitutivo, mentre sua mamma si assicura che lui possa soddisfare il bisogno di esplorare con le mani.

 

Cosa potete fare per aiutare i lattanti a sviluppare l’autocontrollo

Aiutate i bambini ad apprendere come calmarsi in autonomia. I lattanti hanno modi diversi per calmarsi. Alcuni hanno bisogno di molto contatto come il tenere in braccio e cullare, mentre altri preferiscono essere avvolti in fasce e messi giù per un minuto. Alcuni bambini si calmano quando cantate, mentre altri succhiano per consolarsi. Provando diversi modi di confortare i bambini, li aiutate ad imparare come farlo in autonomia. Insegnate anche alla bambina che può contare su di voi e ciò la fa sentire tranquilla e al sicuro.     

Trovate dei modi per mantenervi calmi. Sentire piangere i bambini può essere molto stressante e frustrante. Può farvi sentire preoccupati o impotenti, quando volete aiutare il bambino a sentirsi meglio senza sapere però cosa fare. Quando vi sentite così, è meglio mettere giù il bambino al sicuro (per esempio nella culla) e prendervi qualche momento per calmarvi. Più siete tranquilli, più riuscirete a tranquillizzare il bambino.

Insegnate ai bambini ciò possono fare e non solo cosa non è permesso. Se un bambino di 10 mesi sta lanciando una macchinina per casa, gentilmente prendetegliela dalle mani e dategli invece una palla morbida. Nel tempo, esperienze come questa aiutano il bambino a distinguere cià che è bene da ciò che è male. Ma, ricordate, a 10 mesi i bambini non sono in grado di ricordare le regole, perciò potrà ancora lanciare la macchinina, dopo poco!

Consolate il bambino.  A volte gli adulti sono preoccupati di “viziare” il bambino, facendo più di quanto egli necessiti. Se un lattante sta piangendo, spesso è perché ha bisogno che lo aiutiate a calmarsi perché si sente distrutto. I piccoli hanno bisogno del vostro amore e della vostra consolazione. Ciò li aiuta a crescere sicuri e fiduciosi di sé e degli altri.

 

Scopri il percorso formativo nella tua città:

“La forza delle emozioni”

DISPONIBILE

IN TUTTA ITALIA