Seleziona una pagina

 

di Silvia Iaccarino e Paola Albini, asilo nido Vitamina G – Segrate (Mi)

 

 

 

 

Oggi vi presentiamo il LIBRO DEI PERCORSI TATTILI. Si tratta di una proposta facile e veloce da realizzare per la gioia dei bambini (anche i più piccini sotto l’anno di età) a casa, al Nido, alla Scuola dell’Infanzia!

 

 

 

 

Per realizzare questa tipologia di libri tattili è sufficiente procurarsi delle basi di cartone sulle quali incollare con il vinavil diverse varietà di stoffe e materiali con differenti texture, in grado quindi di suscitare innumerevoli sensazioni tattili nei bambini.

Per le basi vi suggeriamo di utilizzare il cartone delle scatole dei cereali (o altre scatole sul genere), così si ricicla, che non guasta!! 😉

Per creare i percorsi potete utilizzare, ad esempio:

  • carta argentata;
  • carta crespa;
  • gomma crepp;
  • carta vetrata;
  • pluriball;
  • lana;
  • seta;
  • pelliccia (ecologica ovviamente!!);
  • jeans;
  • carta di riso;
  • cartone ondulato;
  • spugne;
  • sughero;
  • tela, juta;
  • corda;
  • feltro, lana cotta

 

Oltre a questi, spazio alla vostra creatività!

 

In particolare, come primo step potete ritagliare i differenti materiali con forme tipo cerchi, quadrati, spirali, linee a zig zag, onde, piccoli paesaggi e strade, etc, variando le diverse caratteristiche tattili, focalizzando soprattutto i contrasti come, ad esempio: liscio, ruvido; morbido, duro; caldo, freddo. Dopodiché questi vengono incollati sulle basi di cartone.

 

 

 

 

Una volta realizzate le pagine, per creare il libro basta forare il cartone e legare tutto insieme con dello spago.

Una prima accortezza: quando legate con lo spago le varie pagine fra loro, verificate di lasciare un gioco sufficiente allo spago stesso affinché esse si possano voltare agevolmente (infatti, se il cordino è troppo corto le pagine poi non girano bene!!).

Seconda accortezza: attaccate accuratamente i vari percorsi al cartone, senza lasciare spazi senza colla perché altrimenti le dita curiose dei bambini ci si infilano e…staccano tutto (soprattutto  i più piccoli)!!

Potete creare tutti i libri che desiderate anche con altri materiali e forme!

I bimbi possono sfogliare il libro tattile percorrendolo ed esplorandolo con le loro ditina curiose!

Vi suggeriamo di realizzarne diversi esemplari (sia in numero che in materiali utilizzati) in modo che i bambini abbiano a disposizione più possibilità di esplorazione e sperimentazione. Inoltre, al Nido e alla Scuola dell’Infanzia, avere più libri da scambiare o guardare insieme favorisce anche lo sviluppo delle competenze sociali.

 

 

 

Questa attività lavora a diversi livelli:

 

  • promuove l’azione autonoma del bambino;
  • stimola la sensorialità sul piano tattile, visivo, uditivo (alcuni materiali se grattati fanno rumore);
  • favorisce la percezione e la discriminazione di linee e forme, rappresentando implicitamente anche una proposta di pre-grafismo;
  • sollecita la creatività, la fantasia e l’immaginazione (soprattutto nei bambini dai 3 anni che possono inventare e narrare delle storie a partire dai percorsi stessi);
  • allena la motricità fine (voltare le pagine, maneggiare il libro, toccare i diversi materiali);
  • facilita attenzione e concentrazione;
  • permette di sperimentare e confrontare i diversi percorsi nelle loro caratteristiche di lunghezza, altezza e larghezza differenti;
  • soddisfa il piacere dell’esplorazione e favorisce la scoperta dei vari materiali e delle loro peculiarità;
  • stimola lo sviluppo linguistico attraverso il nominare forme, colori, materiali e le loro qualità.

 

 

 

 

 

Buon divertimento!