Crescere e creare

Le tappe grafiche, l’uso dei colori e le tre modalità dell’esperienza artistica nel processo creativo e di crescita del bambino

LABORATORIO DI ARTETERAPIA

 

Questo corso è erogato da un Ente accreditato dalla Regione Lombardia, come da DGR. n. 7/20943 del 16 febbraio 2005

L’impulso a creare dei bambini, se lasciato fluire senza giudizio o limitazioni di sorta, è completamente naturale.

E’ insito, infatti, in ogni essere umano il desiderio di lasciare segni, tracce, e di dar voce a qualcosa che sta dentro di sé e che si sente il bisogno esprimere.

In particolare, le tappe grafiche e l’uso del colore seguono una linea di evoluzione tipica negli umani.

Thomas Odgen, una delle figure più in vista del campo psicoanalitico contemporaneo(1992), ha distinto tre modalità generatrici dell’esperienza umana, a cui  Mimma Della Cagnoletta (fondatrice di Art Therapy Italia) si è agganciata, mettendole in relazione con il processo creativo.

Ad ogni modalità corrisponde un “ modo” di rapportarsi alla realtà. Ogden descrive la modalità “autistico-contigua” che è quella sensoriale, poi quella “schizo-paranoide” che contiene aspetti difensivi ed evolutivi, dove si inizia a creare ordine nel caos, infine una  modalità “depressiva” in cui si inizia a fare uso di simboli ed a raccontare la propria storia.

Tutte e tre le modalità sono necessarie per l’integrazione di corpo e psiche e tutte e tre sono presenti nel processo creativo.   Quando è assente la relazione dinamica tra di esse, il processo creativo potrebbe fermarsi e la base per la salute essere intaccata.

Le tre modalità rappresentano un continuum evolutivo e corrispondono ai passaggi di crescita del bambino, ma quando egli  ha raggiunto la terza modalità, continua ad utilizzare anche la prima e la seconda.

Per un insegnante  o educatore, la capacità di comprendere quale o quali “modalità” siano in uso, o prevalenti, in un momento specifico per un dato bambino, può essere utile per proporre, sostenere o modificare l’uso dei materiali, del gioco e delle tecniche artistiche, affinchè siano più funzionali al benessere dei piccoli di cui si prende cura.

Durante il corso verranno spiegate le tre modalità  dal punto di vista teorico e poi, attraverso attivazioni e proposte esperienziali nell’ambito dell’arteterapia,  verrà proposta una parte pratica collegata alla teoria.

Docente: Melania Cavalli

Docente: Melania Cavalli

Arteterapeuta

Sede

Il corso si svolgerà presso Metis in corso Buenos Aires 64/d – Milano

Destinatari

genitori, nonni, educatori, coordinatori, insegnanti, psicologi, pedagogisti, psicomotricisti, arteterapeuti, musicoterapeuti, babysitter, counselor,  e chiunque sia interessato all’argomento

Attestato

A fine corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione di 6 ore

Data e orario

19 aprile 2020, dalle 9 alle 16. Dalle 9 alle 9.30 è prevista la registrazione dei partecipanti.

Quota di partecipazione

90€ a persona, iva e materiali di consumo compresi

Agevolazioni

Coloro che partecipano ai corsi per un totale di almeno 20 ore possono usufruire di uno sconto del 10% sulla quota di iscrizione complessiva.

È prevista, inoltre, un’agevolazione per i Nidi/Scuole che iscrivono 3 o più insegnanti, anche al singolo incontro, con uno sconto del 10% sulla quota di iscrizione (le due promozioni non sono cumulabili).

Dove si svolgerà il corso?

Questo corso si svolgerà presso Metis, in corso Buenos Aires 64/d – Milano

Have no product in the cart!
0