Giocare a scrivere

Percorsi tra lettere e parole con i bambini di 2/6 anni

“Oggi i bambini, grazie al cinema, alla televisione, alle grandi insegne luminose, entrano in contatto con la scrittura molto prima di noi. La scrittura non è più strana e misteriosa come quando noi la incontravamo all’improvviso sui banchi della prima elementare. La scrittura non fa più paura, anzi, incuriosisce ed io “gioco” su questo per portarla alla ribalta in classe …”

Da “Per mano: adulti e bambini” – Ed. Nuova Italia – Paola Tonelli

 

Ho iniziato questo percorso partendo dalla ricerca di Ferreiro e Teberoski, le ricercatrici argentine che, agli inizi degli anni ’80, osservando e studiando i bambini più piccoli constatarono quanto, nelle civiltà che usano il codice alfabetico, i bambini non aspettino l’entrata a scuola per riflettere sulla natura dei simboli scritti, ma che si costruiscano già molto prima delle personali “teorie” su questo aspetto della realtà. La loro ricerca ha dimostrato come l’apprendimento della lettura e della scrittura, per i più piccoli, si sviluppi secondo tappe collegate l’una all’altra. Naturalmente nella Scuola dell’Infanzia l’obiettivo non deve essere quello di insegnare a scrivere ma quello di suscitarenei bambini il gusto e l’interesse per la scrittura e la lettura.

Quando la Ferreiro venne in Italia per partecipare ad un convegno ebbi modo di ascoltarla e mi colpirono molto alcune sue riflessioni in cui ci ricordava quanto fosse poco corretto chiamare il suo lavoro “metodo Ferreiro” essendo lei una ricercatrice e non un’insegnante. Invitò invece gli insegnanti ad elaborare dei metodi basati sulle loro ricerche – intuizioni – scoperte.

Da allora cominciai ad osservare e documentare con estrema attenzione l’evoluzione dei percorsi grafici dei bambini, cominciai a raccogliere le loro idee come preziosi contributi.

È stato così che, anno dopo anno, ho sviluppato un percorso finalizzato ad affiancarli nella conquista della costruzione della lingua scritta.

Non tutto era chiaro fin dall’inizio: c’erano solo alcuni punti fermi e alcune intuizioni.

I punti fermi erano quelli messi in luce dalle ricercatrici:

  • I bambini cominciano molto presto e in modo autonomo a ragionare facendo ipotesi su questi strani segni che oggi invadono le città e i mezzi di comunicazione di massa. Cominciano molto prima dell’entrata nella scuola primaria.
  • Questa esplorazione non deve essere disturbata ma va protetta, affiancata e sostenuta con discrezione.

Come fare? Quali modalità individuare per avviare il percorso con gruppi di 25 bambini? In questo seminario intendo offrire spunti e indicazioni su come organizzarsi per favorire l’interesse per la scrittura-lettura.

Per offrire il maggior numero di spunti concreti proietterò un’ampia documentazione di numerose esperienze realizzate nella Scuola dell’Infanzia con alcuni riferimenti all’ultimo anno di Nido. 

 

Docente: Paola Tonelli

Docente: Paola Tonelli

Pubblicista e formatrice.

Sede

Il corso si svolgerà presso Cral Amt in via Ruspoli 5a – Genova

Destinatari

Educatori, coordinatori, insegnanti, psicomotricisti, pedagogisti, psicologi e chiunque si occupi a titolo professionale di bambini 0-6 anni

Attestato

E’ previsto il rilascio di un attestato di partecipazione di 4 ore. 

Data e orario

29 febbraio 2020, dalle 9 alle 13. Dalle 9 alle 9.30 è prevista la registrazione dei partecipanti.

Quota di partecipazione

60€ a persona, iva compresa

Agevolazioni

Coloro che partecipano ai corsi per un totale di almeno 20 ore possono usufruire di uno sconto del 10% sulla quota di iscrizione complessiva.

È prevista, inoltre, un’agevolazione per i Nidi/Scuole che iscrivono 3 o più insegnanti, anche al singolo incontro, con uno sconto del 10% sulla quota di iscrizione (le due promozioni non sono cumulabili).

Dove si svolgerà il corso?

Il corso si svolgerà presso Cral Amt in via Ruspoli 5a – Genova