Può un libro raccontare storie senza parole o immagini? 

Esistono libri che, pur non facendo parte della letteratura strettamente intesa, racchiudono e raccontano interi mondi. Sono libri “illeggibili”, permeati di stimoli plurisensoriali in grado di entrare in forte dialogo interattivo e creativo con il fruitore. Libri in cui le “parole”, i personaggi ed i paesaggi sono i colori, le forme, i tagli, le pieghe, le texture, i materiali.

L’intento di questa proposta è quello di guidare i partecipanti nella costruzione di racconti sensoriali attraverso l’utilizzo della Carta. Un percorso che va dall’esperienza estetica alla narrazione attraverso l’esplorazione di quest’unico materiale che, grazie alla sua ampia varietà di fatture ed utilizzi, si presta particolarmente a suscitare molteplici suggestioni capaci di raccontare infinite storie.

Contemporaneamente, si vuole costruire uno spazio di espressività personale ed in cui favorire la condivisione e la circolarità delle esperienze all’interno del grande gruppo. In questo modo potrà essere possibile confrontarsi, individuare ed aprire insieme nuove piste operative da attuare all’ interno dei propri Servizi sia con i piccoli utenti che con le loro famiglie.