Seleziona una pagina

 

 

di  Paola Albini, Asilo Nido Vitamina G – Segrate

 

 

Oggi vi raccontiamo come creare gli acquerelli homemade partendo da comunissimi ingredienti: aceto, bicarbonato, amido di mais, tempera o colorante alimentare.

Dipingere con gli acquerelli ha numerosi vantaggi: sono economici, non tossici, edibili e più semplici da preparare e utilizzare rispetto alla tempera.

Ecco il procedimento:

  • Mescolate in un recipiente (un po’ alto) mezzo bicchiere di aceto ed un bicchiere di bicarbonato, poi attendete che abbia fine l’effetto frizzantino;
  • Aggiungete mezzo bicchiere di amido di mais e mescolate bene;
  • Versate tempera o colorante alimentare per ottenere le tonalità desiderate e mescolate bene il colore, con un bastoncino del gelato. Non dimenticate che è possibile combinare i colori: rosso e blu per avere il viola, giallo e blu per ottenere il verde, rosso e giallo per dar vita all’arancione;
  • La miscela ottenuta va poi versata all’interno delle cavità dei contenitori per il ghiaccio e lasciata asciugare all’aria. Ci vogliono circa 24-48 ore affinché i colori si secchino e si conservano a tempo indeterminato, senza necessità di essere coperti!

 

Che dire… F A V O L O S I !!

 

 

 

 

Una volta pronti i colori, potete procedere in due modi:

  • dare ai bimbi una ciotolina con dell’acqua nella quale bagneranno il pennello, che poi intingeranno nell’acquerello;

 

 

 

 

 

  • (la soluzione più divertente) riempire ogni scomparto del colore con un po’ di acqua e lasciare i vostri bimbi liberi di pasticciare-colorare-mescolare. Come sempre, ricordiamoci che conta il processo e NON il prodotto!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Se i bambini ai quali proponete l’attività sono alle prime esperienze con il colore, vi consigliamo di optare per la prima soluzione con la ciotolina in quanto nel secondo caso viene richiesta al bambino una competenza fino-motoria più raffinata.

Per rendere il gioco ancora più interessante, potete accompagnare questa esperienza con l’utilizzo di diversi materiali.

Per esempio, potreste utilizzare del sale grosso e dei brillantini che non solo produrranno differenti effetti visivi, ma se posizionati all’interno di una piccola ciotola, favoriranno un ulteriore processo manipolativo in grado di allenare altre abilità fino-motorie del bambino.

 

 

 

 

 

 

 

Altri due materiali che possono essere proposti ai piccoli sono la pellicola trasparente

 

 

 

 

 

 

 

ed il pluriball. Questi vengono appoggiati sopra al foglio colorato con gli acquerelli e possono offrire così interessanti sensazioni tattili con un bel disegno come risultato finale!!

 

 

 

 

 

 

Questa attività viene proposta ai bambini dai 18 mesi, sempre però a partire dal loro interesse. In genere, ho osservato che dopo aver giocato con i colori a dita per un po’, i bimbi desiderano poter utilizzare anche il pennello e gli acquerelli, a mio avviso, rappresentano la soluzione ideale.

Gli acquerelli sono fantastici perché i bimbi giocano con il colore e con l’acqua (anche se poca) … sono commestibili, ma non invitanti perché hanno un brutto sapore :-),  si lavano via con facilità e il colore tenue e non deciso come quello della tempera è la ciliegina sulla torta.

Buon divertimento!