Seleziona una pagina

 

di Alice Bonello, psicomotricista funzionale, pedagogista

 

 

Da sempre e, sicuramente, per sempre i neo-genitori si domandano se saranno in grado di essere “il genitore perfetto”, se e quali errori commetteranno, e se riusciranno a capire a dovere la necessità dei loro pargoletti. 

Niente paura…

  • Non sarete genitori perfetti,
  • commetterete molti errori,
  • e capirete a singhiozzo ciò che i vostri figli vi chiederanno (e la cosa peggiorerà con l’adolescenza).

Ma va bene così… perchè il bello dell’essere genitori sta proprio qui: nell’insegnare al bambino che la perfezione non esiste; che anche gli adulti sono fonte sempre rinnovata di errori e che per riuscire a capirsi si fa una fatica nera! 😉

Nella genitorialità viene a galla tutta la fragilità dell’essere UMANI.

Il miracolo della vita, che si rinnova a ogni singolo parto, mette in luce non quanto immensamente piccoli siamo, ma quanto grandi riusciamo a diventare in (relativamente) pochi e faticosi istanti.

Diventare genitori è un vero e proprio atto di CORAGGIO!

  • Coraggio a portare avanti una gravidanza per 9 mesi tra nausee, voglie, mal di schiena, sonnolenza e vescica debole.
  • Coraggio a partorire, mettendosi nelle mani di specialisti semi-sconosciuti per affrontare un così delicato momento, nella quale non si è proprio in forma smagliante!
  • Coraggio per affrontare i parenti in visita: i baci, gli abbracci, i complimenti, in quel momento in cui semplicemente si vorrebbe capire da che parte si è girati…
  • Coraggio a vedere il proprio bimbo crescere ogni giorno tra sorrisi, pianti, poppate e (se siete particolarmente fortunati) qualche colica qui e là!

Tutto questo condito dalla gioia e dall’amore che solo due genitori sanno donare!!

Non esiste, fortunatamente, la ricetta giusta… fare un figlio non è facile come preparare una torta!

Ci sono alcuni accorgimenti, però, che di tanto in tanto potrebbero essere utili…

Cari Genitori:

 Guardate negli occhi i vostri bambini, attraverso il vostro sguardo impareranno a capire le vostre emozioni;

  Non abbiate paura di farvi vedere fragili, spiegate loro che è proprio dalle paure che nasce il coraggio per affrontarle;

 Non lasciateli soli con le loro emozioni: ognuna di esse ha bisogno di essere sostenuta e adeguatamente compresa. Da soli, quando sono piccoli, non ce la fanno… hanno bisogno delle loro colonne di riferimento;

  Fate in modo che ci siano momenti esclusivi dove la famiglia si unisce per fare qualche attività insieme. Vivere momenti in famiglia, senza fretta e (magari!) senza tecnologia, sarà il cemento armato per la costruzione della loro capacità di tenuta emotiva;

  Non abbiate paura di dire “NO” , questo definisce dei confini di cui ogni bambini ha estremamente bisogno! Poche regole, ma solide e condivise;

  Fate squadra mamma e papà, perchè sostenendovi, rispettandovi, amandovi e condividendo la quotidianità, regalerete un esempio positivo che il vostro bimbo si porterà nel cuore tutta la vita;

  Non vi preoccupate se certe volte pensate di non farcela.. E’ NORMALE! Prendetevi il tempo per essere sinceri con voi stessi e chiedete aiuto per alleggerire le situazioni difficili! Siete GENITORI non SuperEroi!!!!

  Non dimenticatevi che oltre a essere mamma e papà, siete anche donne, uomini, mariti e mogli… prendetevi cura di voi e del vostro essere coppia!

  Ascoltate tutti i consigli che vi arriveranno… ringraziate e fatene tesoro, poi però decidete con la vostra testa,  perchè, RICORDATE BENE, nessuno al mondo conosce il vostro bimbo meglio di voi!!! 🙂

Quindi niente paura…. non preoccupatevi!!! 

Non esistono i GENITORI PERFETTI!!!! 

Esistono solo i genitori che ce la mettono tutta….