Seleziona una pagina

 

di Silvia Iaccarino

 

Come l’educazione può cambiare il mondo?

 

 

 

Con questa citazione possiamo riflettere su come, in questo periodo storico, stiamo iniziando finalmente a renderci conto che la “pedagogia nera” può e deve essere superata se vogliamo un mondo diverso, un mondo migliore.

Per secoli la “pedagogia nera” ha permeato le prassi “educative” degli adulti con un’idea di bambino “selvaggio”, “da raddrizzare fin da piccolo” (anche a suon di botte), che deve imparare subito “chi comanda”, che “non può averle vinte”, etc.

E con un’idea di “mondo” ostile e difficile, per cui ti devi fare la pelle dura fin da piccolo per essere pronto a farvi fronte. E allora al bando la dolcezza e la tenerezza, perché ti devi fortificare…

Tanti di noi (adulti di oggi) sono cresciuti così…

Ma finalmente stiamo aprendo gli occhi, ci stiamo rendendo conto che non è più quella la strada e le neuroscienze ci stanno supportando anche sul piano scientifico, corroborando e confermando l’importanza di crescere i bambini sicuramente con le regole e la disciplina, ma con amorevolezza e benevolenza.

I bambini sono giovani, inesperti, stanno imparando e noi siamo le loro guide in questo mondo complesso.

Siamo la prima generazione di adulti educatori in possesso di conoscenze sullo sviluppo infantile in grado di cambiare davvero la Storia. La storia personale, la storia del Pianeta.

L’educazione può cambiare il mondo e noi possiamo fare molto accompagnando con dolcezza (e fermezza) i bambini lungo il loro percorso di crescita. Perchè il mondo di domani sia più umano, sensibile, empatico e in grado di accogliere quelle fragilità e imperfezioni ineludibili in ciascuno di noi. ❤️