L’expectation gap

Educazione e sviluppo infantile, Tutti gli articoli

 

 

di Silvia Iaccarino

 

Una delle maggiori cause delle nostre fatiche quotidiane nella relazione con i bambini e le bambine viene dal differenziale di aspettativa tra ciò che riteniamo possibile via via alla loro età e ciò che, di fatto, è davvero raggiungibile.
Quando le nostre aspettative sono più realistiche e congruenti con l’età, ci arrabbiamo di meno, abbiamo più pazienza e più empatia.
Aspettative troppo elevate generano pressione, sia dentro noi stessi che nella relazione, che ce ne accorgiamo o no.
Quanta energia potremmo risparmiare ogni giorno prevedendo in modo più adeguato fino a che punto i nostri bambini e bambine possono spingersi?


PER ESEMPIO, COMUNI CONCETTI ERRATI:⁣ ⁣
✔️Quando pensiamo che un bambino piccolo possa resistere all’impulso di fare qualcosa di proibito? Queste abilità non iniziano a svilupparsi prima dei 3,5-4 anni. ⁣ ⁣
✔️Quando ci aspettiamo che un bambino condivida? Queste abilità non si sviluppano fino a 3,5 – 4 anni. ⁣ ⁣
✔️ Quando un bambino piccolo riesce a gestire con calma le sue grandi emozioni? Queste abilità iniziano a svilupparsi intorno ai 3,5 – 4 anni di età. ⁣ ⁣

Le aspettative realistiche rendono la vita più facile, meno stressante e più divertente. ⁣