Formazione su misura, Nido

LA RI-ValutAZIONE AL NIDO

La qualità di un servizio educativo si traduce, lo si voglia o no, anche nella verifica e valutazione di quanto proposto da un punto di vista educativo durante l’anno. Si tratta di un aspetto centrale della progettazione educativa all’interno del nido e ne giustifica la sua validità o messa in discussione. Ritenere necessario verificare il raggiungimento degli obiettivi educativi prefissati in termini di progettazione o valutare i processi che sottendono lo sviluppo e l’apprendimento del bambino dovrebbe rappresentare l’habitus mentale del professionista. Si tratta di un aspetto che spesso mette in crisi gli educatori e il servizio in generale, sia perché richiede la definizione di strumenti ad hoc, sia perché necessita di un’osservazione sistematica, sia perché – infine – valutare significa Ri-considerare il servizio e il proprio operato, interrogarsi sulle proprie pratiche educative e, a volte, portare alla luce le pedagogie implicite.

Significa anche agire un cambiamento di prospettiva (Ri-ValutAZIONE), indipendentemente che gli obiettivi educativi siano stati raggiunti e i processi rilevati, perché prevede necessariamente di prendere in esame ogni aspetto della progettazione educativa e di individuare (se presenti) strade alternative anche in corso d’opera.

Ma perchécosacome e per chi bisogna valutare? A partire dall’individuazione di quelli che sono gli attori coinvolti in questo processo, il corso intende rispondere a questi quesiti, offrendo anche indicazioni pratiche per la costruzione di strumenti indispensabili per questa tappa fondamentale della progettazione educativa.

Obiettivi:

– analizzare il ruolo della valutazione per la qualità del servizio, in generale, e delle pratiche educative;

– analizzare il ruolo della valutazione nell’ambito della progettazione educativa;

– individuare le azioni e condizioni che rendono possibile la valutazione;

– individuare gli elementi fondamentali per la costruzione ad hoc di strumenti di valutazione.

Richiedilo ora!

    Il percorso prevede un minimo di 7 ore, modulabile su richiesta.
    Il corso può essere svolto online oppure in presenza in tutta Italia, isole comprese.
    Il corso è teorico- pratico, interattivo e partecipato.
    A fine corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

    Pedagogista, dottore di ricerca in Scienze Psicologiche, Antropologiche e dell’Educazione, dal 2012 è cultrice della materia in “Pedagogia dell’Infanzia” e ha collaborato per tre anni alla cattedra del corso in “Progettazione educativa e strumenti di avvio alla professione” presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università degli Studi di Torino. Attualmente è consulente pedagogico, coordinatrice e formatrice (AIF nr. 908) presso nidi e scuole dell’infanzia (Torino): si occupa prevalentemente di progettazione educativa, costruzione ed empowerment della relazione servizio educativo-famiglia, sviluppo delle competenze emotive negli adulti di riferimento e sviluppo delle life skills a partire dalla prima infanzia.

    Ti potrebbe interessare anche…